4 vantaggi...
per te
...solo se prenoti dal nostro sito
4 Vantaggi esclusivi
se prenoti direttamente dal nostro sito
  • Offerte Speciali Esclusive solo su questo sito
  • Wi Fi gratuito
  • 10€ di buono sconto a persona da spendere in massaggi
  • Sconto su prenotazioni future
Non lasciarteli sfuggire!
Verifica disponibilitá Ora
BOOKING ONLINE
MIGLIORE TARIFFA GARANTITA



Verifica Disponibilità
4 Vantaggi per te... solo prenotando dal nostro sito

Territorio & Dintorni

L’Hotel Albergo Centro Benessere Villa Fiorita si trova in Umbria a Foligno

Se soggiorni nel nostro hotel benessere avrai la possibilità di visitare le più importanti città dell’Umbria e scoprire le tante bellezze di questa regione: dal patrimonio storico-artistico a quello religioso, dagli itinerari enogastronomici ai percorsi naturalistici.
A conferma che l’Umbria è meravigliosa in tutte le sue facce!

› Assisi

La storia di Assisi è profondamente legata alla vita e alle vicende di San Francesco, patrono d’Italia.
Ad Assisi nacque anche Santa Chiara, collaboratrice di San Francesco.
Ovunque nella città si percepiscono spiritualità e sentimento religioso: per questo Assisi è meta di unintenso pellegrinaggio cristiano-cattolico che l’ha resa una delle città più visitate del Bel Paese.

› Colfiorito

Colfiorito è una frazione montana del comune di Foligno (PG), in Umbria.

Il paese è il maggiore del vasto altopiano, di circa 300 ha, in cui si trova, ad una altitudine di 781 m s.l.m., lungo la Strada statale 77 della Val di Chienti che congiunge Foligno a Civitanova Marche; parte dell'altopiano ricade nel territorio del comune di Serravalle di Chienti, in provincia di Macerata. L'altopiano carsico deriva dal prosciugamento di sette conche lacustri, di cui rimane solo la palude.

› Foligno

Foligno è la 3° città dell’Umbria ed è anche il centro commerciale e industriale più ricco della regione.
La sua storia risale all’epoca preromana, agli Umbri Fulginates, una popolazione italica di origine indoeuropea tra le più antiche.
Foligno è annoverata tra le cosidette Città dell’Olio, un’associazione senza fini di lucro che mira a promuovere la produzione dell’olio extra vergine di oliva.

› Castelluccio di Norcia


Il paese si trova a circa 28 km da Norcia, raggiungibile attraverso una strada panoramica, posto in cima ad una colle che si eleva sull'omonimo altopiano (Piani di Castelluccio) tra i più vasti dell'Italia Centrale ed inserito nel Parco nazionale dei Monti Sibillini, ad una altitudine di 1.452 m s.l.m. che ne fanno uno dei centri abitati più elevati degli Appennini. Di fronte ad esso si erge la sagoma del Monte Vettore (2.476 m).
 

› Gubbio

Antica città le cui origini risalgono al culmine della civiltà umbra, come testimoniano le Tavole Eugubine, sette tavole bronzee scritte in lingua umbra conservate presso il locale Museo civico Palazzo dei Consoli, ebbe dai Romani il nome di Iguvium e poi Eugubium. Distrutta dai Goti (552), ai quali subentrarono prima i Bizantini (592) e poi i Longobardi (772), risorse nell'XI secolo, quando si costituì come libero Comune.

› Perugia

E’ il capoluogo dell’Umbria, una città di circa 170.000 abitanti, sede di 2 importanti università: l’Università degli Studi, una delle più antiche d’Italia, fondata nel lontano 1308, e l’Università per stranieri, la maggiore d’Italia.Le origini di Perugia risalgono all’XI-X sec. a.C., quando sono attestati i primi insediamenti umani nella zona.
 

› Spello

Il toponimo Spello pare derivi addirittura dal nome di Ispeo Pelisio, uno dei compangi di Enea in fuga da Troia in fiamme: i Romani l’avrebbero poi trasformato in Hispellum.
Certo è che la città ha origini lontane.
Come la vicina Bevagna, il paese è annoverato tra i borghi più belli d’Italia; come Foligno, fa parte del circuito delle Città dell’Olio.

› Spoleto

Situata nell’area sud-orientale dell’Umbria, Spoleto è tra le più affascinanti città d’arte della regione. Per la ricchezza della sua storia, la varietà dei suoi beni culturali e l’importanza dei suoi eventi artistici è tra le mete turistiche più apprezzate dai visitatori.

 

› Cascia

Le origini di Cascia risalgono all’età romana. Purtroppo di quell’epoca non è rimasto praticamente nulla per via dei numerosi saccheggi ad opera dei popoli barbari e dei numerosi terremoti che hanno colpito la zona.
In epoca medievale, il centro raggiunse il suo periodo di massimo splendore.

› Bevagna

Bevagna è annoverata tra i borghi più belli d’Italia.
Il paese sorge nel settore occidentale della piana di Foligno e in passato era famoso per le pregiate tele che vi venivano prodotte, le cosidette bevagne.

› Norcia

Norcia è anche la meta ideale per chi ama la buona tavola: la norcineria è una tradizione gastronomica i cui prodotti principali sono il famoso prosciutto, ma anche vari tipi di salumi, da accompagnare con squisiti formaggi tipici, il prelibato tartufo nero e le lenticchie di Castelluccio (poco distante da Norcia qui a fine maggio e giugno si può vedere una suggestiva fioritura).

 

› Trevi in Umbria

Situata nella parte centro-orientale dell’Umbria tra Foligno e Spoleto, Trevi si erge sui pendii del monte Serano, arroccata su un colle ricco di uliveti rivolto verso la piana di Spoleto.
Chiese, torri e palazzi disegnano il profilo nobile di questo centro che dai suoi 412 metri di altezza offre uno spettacolo mozzafiato sulla via Flaminia.

› Fonti del Clitunno Umbria

Le Fonti del Clitunno sono state potremmo dire le muse ispiratrici di Lord Byron e Carducci, e che sono raffigurati in dipinti di Jean-Baptiste Corot. Nel 2011 L'UNESCO ha incluso il tempietto che sorge sulle sue rive tra i patrimoni dell'umanità.
 

› Montefalco

Situato nell’area centro-orientale dell’Umbria, Montefalco sorge sul vertice di un colle ricoperto di olivi e viti che si erge al centro delle valli del Clitunno, del Topino e del Tevere.
Per la sua splendida posizione panoramica Montefalco è definita la “Ringhiera dell’Umbria”.
Per il notevole patrimonio ambientale, culturale ed artistico fa parte del club de “I Borghi più Belli d’Italia”.

 

› Terni

Terni, seconda città dell’Umbria, possiede radici antichissime, il territorio fu un importante municipio romano col nome di "Interamna Nahartium" ("terra tra due fiumi", il Nera ed il Serra), come testimoniano i resti dell'Anfiteatro fausto: fu la patria, tra gli altri, dell'imperatore Marco Claudio Tacito e dello scrittore Cornelio Tacito.

 

› Lago Trasimeno Perugia

Nella parte settentrionale dell'Umbria, a confine con la Toscana, il lago Trasimeno è un vero e proprio paradiso naturale. Quarto lago d'Italia per dimensioni, deve il suo nome ad un'antica leggenda in cui si narra del principe Trasimeno e del suo amore per la ninfa Agilla. Paragonato da Lord Byron ad "un velo d'argento",  nel corso dei secoli il lago ha ammaliato con il suo fascino innumerevoli poeti, pittori e viaggiatori.

 

› Nocera Umbra

Fondata dagli Umbri nel VI secolo a.C, la città fu conquistata dai Romani, che nel 161 a.C. ne fecero un loro Municipio ed un'importante stazione sulla via Flaminia.
Nel primo Medioevo Nocera Umbra fu prima conquistata e distrutta dai Goti di Totila (552 d.C.) e poi inclusa nel Ducato di Spoleto.

 

› Todi

Todi è un’autentica città italica, le cui origini si perdono nei secoli bui dell’epoca preromana.
La città fu fondata dagli Umbri e poi venne abitata sia dagli Etruschi sia dai Romani: i resti di questo passato sono tuttoggi visibili, ad esempio nelle mura della città e nell’Anfiteatro romano.
A Todi sorge inoltre una delle più belle piazze d’Italia, Piazza del Popolo.

› Cascate delle Marmore Umbria

La Cascata delle Marmore è tra le più alte d' Europa, potendo contare su un dislivello complessivo di 165 mt., suddiviso in tre salti. 
Le acque della cascata sono sfruttate intensamente per la produzione di energia elettrica.
La cascata è formata dal fiume Velino e si tuffa con fragore nella sottostante gola del Nera. 
 

› Parco di Colfiorito

E’ un parco naturale regionale, il più piccolo dell’Umbria, fondato nel 1995 con l’obiettivo di salvaguardare l’omonima palude che, in virtù del suo ecosistema, ne rappresenta la parte più significativa.
Una flora rara e spettacolare con diverse specie da ammirare.
Una fauna ricca e variegata che comprende importanti specie di uccelli acquatici, anfibi e altri animali.
 

› Chiesa di Santa Maria di Plestia

L’edificio sorge nel cuore dell’altopiano Plestino, nel comune di Serravalle di Chienti, vicino all’abitato di Colfiorito, laddove un tempo si trovava l’antica città di Plestia, poi scomparsa nel X secolo.
Si tratta di basilica di epoca paleocristiana, in stile proto-romanico.Attorno alla chiesa è possibile vedere i resti di un elegante porticato.
 

› Parco Monte Subasio Umbria

Il Parco del Monte Subasio rappresenta il luogo privilegiato delle memorie francescane, non solo perché al suo interno comprende il centro storico di Assisi, ma anche per gli aspetti naturalistici che hanno ispirato l'amore di Francesco verso il creato: dagli oliveti delle pendici si arriva ai grandi prati e ai pascoli della pianura sommitale, passando attraverso i fitti boschi di querce e di lecci della parte intermedia. 

› Gualdo Tadino Umbria

Di antiche origini, sotto Roma fu prefettura, colonia e municipio. Nel 217 a.C. subì una prima devastazione ad opera di Annibale ed una seconda (49-48 a.C.) da Cesare in lotta civile contro Pompeo alleato dei gualdesi. Durante le invasioni barbariche fu uno dei pochi centri che riuscì a resistere a Totila, re dei Goti, che proprio qui fu sconfitto e ucciso da Narsete, re dei Longobardi.
 

 

› Lago di Fiastra

Lago artificiale, cominciato a costruire nel 1955 per fornire energia elettrica nella Vallata del Fiastrone ed è situato a Fiastra nella Provincia di Macerata nelle Marche. Circondata da bellissimi colli verdeggianti e sullo sfondo i Monti Sibillini.

› Camerino

Camerino, prima città importante delle Marche partendo dal nostro hotel, è situata su un colle tra le valli del  Chienti ed il Potenza, chiusa dai Monti Sibillini e dal Monte San Vicino.
Le sue radici risalgono agli umbri che valicarono gli Appennini nel 300 a.C. Già nell’anno 1000 Camerino fu un comune fiorente ed indipendente. 

› Tolentino

Tolentino è una città delle Marche in provincia di Macerata. La sua storia risale all'VIII e IV secolo a.C. Secondo la tradizione si deve a Flavio Giulio Catervio, romano nonché prefetto del pretorio, la conversione al Cristianesimo dei tolentinati, i quali lo proclameranno loro protettore con il nome di San Catervo e presso il suo sepolcro costruiranno una chiesa retta da un vescovo, come si desume dagli atti dei Concili Romani dal 487 al 502. 

› Grotte di Frasassi

Anche se non sono nel territorio umbro, le grotte di Frasassi (distano circa un’ora di auto) meritano il nostro interesse! Sono delle grotte carsiche sotterranee che si trovano nel territorio del comune di Genga, in provincia di Ancona.

› Macerata

Macerata è una città delle Marche , le sue radici risalgono nei periodo preistorici. Macerata fu fondata dai profughi provenienti dalla vicina città romana di Helvia Ricina distrutta dai Goti nel V secolo d.C.
 

› Visso

Visso, città dell’Appennino marchigiano è sede del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, fa parte dei Borghi più belli d’Italia, nonché è considerata la perla dei sibillini. 
La Sua origine tocca il periodo di epoca romana ma si può leggere ancora un’epigrafe funeraria datata fra il I sec. a.C. e il I sec. d. C. Probabilmente il primo insediamento risale circa 900 anni prima dell’impero romano.
 

 

Richiedici un’offerta personalizzata e vieni a visitare le bellezze dell’Umbria!
News & Eventi
Mercatini dell'antiquariato in Umbria
Mercatini dell'antiquariato in Umbria
Perugia, Umbria
dal 29 Gennaio 2016 fino al 31 Dicembre 2016
Museo archeologico di Colfiorito
Museo archeologico di Colfiorito
Colfiorito, Foligno, Umbria
dal 18 Maggio 2014 fino al 31 Dicembre 2017
Parco regionale Colfiorito
Parco regionale Colfiorito
Colfiorito, Foligno, Umbria
dal 18 Maggio 2014 fino al 31 Dicembre 2016
L' Albero di Natale più grande del mondo a Gubbio
L' Albero di Natale più grande del mondo a Gubbio
Gubbio, Perugia, Umbria
dal 7 Dicembre 2016 fino al 9 Gennaio 2017
Una giornata di piacere
Ho conosciuto la struttura per il suo centro benessere e ci siamo rilassati da morire io e mia moglie ,bella struttura funzionale e tranquilla ci siamo coccolati facendoci fare un 40 min di massaggi e devo dire che è tanta roba.... ottima da rifare sicuramente!! "
nicola Z |Italy
18/05/2015
Le nostre foto dicono più di mille parole, dai uno sguardo alla gallery